HomeInterniStile eclettico per un loft industrial

Stile eclettico per un loft industrial

Un incontro di mondi e culture, di paesi lontani ed epoche diverse. Un dialogo difficile ma perfettamente riuscito in Hayloft, un loft in stile industrial degli architetti dello studio Loft Buro di Kiev.

Il gusto eclettico di Oleg Volosovsky e Elena Logvynets si esprime in tutta la sua esuberanza e individualità. Si delinea una narrativa immediatamente chiara e uno stile capace di raccontare le storie e i valori di chi vive la casa. L’intreccio di stili nell’industrial loft, colori e materiali danno vita ad uno spazio dall’appeal industrial che funge da tela bianca e grezza. Questa è la base ideale su cui giocare con elementi eterogenei, dando vita ad un’armonia che non teme i contrasti.

Sommario dell’articolo:

  • Un rifugio familiare con lo stile inconfondibile del loft industrial a Kiev
  • Estetica e sostenibilità
  • Gallery

Un rifugio familiare dallo stile inconfondibile del loft industrial a Kiev

Il loft ha una struttura con spazi interni ampi e soffitti altissimi. Gli architetti, vedendo il grande potenziale in queste caratteristiche, hanno trasformato l’edificio in un rifugio familiare dallo stile inconfondibile. Il loft era in origine adibito ad attività commerciali.

L’intervento di ristrutturazione a 360° ha riguardato non solo gli interni della casa ma anche la facciata e il tetto. Un approccio che non cancella la natura originaria dell’edificio, conservata nei soffitti metallici, negli impianti a vista, nelle strutture in cemento e nelle pareti di mattoni.

Il progetto di Kiev trova la sua personalità di Loft industrial nei giochi di contrasti. Si vede chiaramente nel soffitto metallico corredato di faretti e proiettori che guarda ai pavimenti in legno a mosaico intarsiato, alternati a pietra.

Lo spazio è scandito da volumi architettonici in metallo e vetro che al primo piano dividono la sala da pranzo, la cucina e l’area living, per poi estendersi fino al mezzanino superiore.

La zona living e la sala da pranzo sono il vero cuore della casa, il posto della convivialità e del calore. Lo suggerisce il magnifico camino in maiolica verde smeraldo che richiama l’antica tradizione del focolare familiare. Pareti vetrate separano la cucina con bar che diventa uno spazio a sé, sempre funzionale al tema della convivialità e della condivisione che caratterizza tutto il piano inferiore del loft. Poi il gioco di contrasti prosegue al secondo piano occupato da uno spazio di lavoro, dalla camera da letto con cabina armadio e dal bagno.

Estetica e sostenibilità

Oggetti d’arte provenienti da ogni parte del mondo donano carattere agli interni, un mix di antiquariato, artigianalità, high-tech e pezzi assolutamente unici. Tra questi l’antica porta della camera da letto, in origine l’ingresso di un tempio, acquistata all’asta.

Una sinfonia di materiali naturali e colori brillanti, in cui ogni oggetto ha un significato, una storia da raccontare e, dunque, diventa un tassello essenziale per l’equilibrio dell’insieme.  

Industrial Bedroom Loft Buro – antica porta acquistata all’asta – copyright ph. Andrey Aveenko

È vero che nel progetto di questo loft industrial la cura dell’estetica incontra l’attitudine “green’’ degli architetti, traducendosi nella ricerca di soluzioni innovative e sostenibili. In quest’ottica la casa diventa espressione dei valori e della filosofia di vita dei proprietari.
Oltre ai mobili di design si accompagnano i termoarredi dell’azienda trevigiana Antrax IT. Infatti questi combinano la ricercatezza della forma con quella dei materiali, con un approccio nuovo che guarda ai radiatori come una componente creativa dell’arredo.
I tubi a vista sono ripresi dai radiatori A25 e BD 25 realizzati in acciaio al carbonio 100% riciclabile, scelti nella tonalità antracite opaco. Questa è una soluzione che coniuga l’attenzione per l’estetica con un notevole risparmio energetico per il loft buro. È reso possibile dal ridotto contenuto di acqua e dal funzionamento a bassa temperatura, perfettamente in linea con l’animo green della casa.

Attraverso oggetti unici, accostamenti inaspettati e dettagli accuratamente scelti, gli architetti Oleg e Elena sono riusciti a creare un rifugio dallo stile industrial così personale da sfuggire alle definizioni. Uno stile senza tempo che diventa un inno all’individualità e alla creatività.

Gallery

1,000FansLike
1,000FollowersFollow