HomeMade in ItalyNegroni, i vincitori dell'Accademia della Stella

Negroni, i vincitori dell’Accademia della Stella

I cinque artwork selezionati dalla giuria si sono contraddistinti per per originalità, estetica e impatto comunicativo

Sono cinque i vincitori della prima edizione dell’Accademia della Stella di Negroni, realizzata con l’obiettivo di sostenere i talenti e la creatività made in Italy.

Tra gli oltre 130 progetti presentati, che hanno coinvolto più di 350 studenti delle scuole IED, NABA e Politecnico di Milano, gli artwork selezionati dalla giuria, composta da Matteo Ragni, Francesco Poroli e Anna Godeassi, sono quelli che hanno interpretato in chiave contemporanea e innovativa casa Negroni, distinguendosi per originalità, estetica e impatto comunicativo.

In palio borse di studio e, per i vincitori del super premio istituzionale, la possibilità di svolgere un periodo di alta formazione negli studi creativi dei giurati, supportata dal brand.

A vincere per NABA, il concept "Ogni fetta è una stella" di Arianna Aiello, Beatrice Borsari, Alessandra Fabris e Sara Sozzini. Per IED, Lara Montresor con un visual dalla palette calda che rappresenta l'immagine di un pic-nic in stile della tradizione italiana. Per il Politecnico di Milanoi vincitori del premio con il concept "Nutriamo da sempre la tua fantasia" sono Alessandro Raimondo, Manuel Reale e Lucrezia Valentini.

Vincitrici del super premio istituzionale Alice Gasparri e Chiara Pezzetti, sempre del Politecnico di Milano, con il concept "Se è Negroni si sente", assegnato all’unanimità dalla giuria e dai rappresentanti del brand per la capacità del concept di tradurre in immagine lo storico jingle di Negroni, che da sempre lo identifica. 

Infine, il Politecnico di Milano si è aggiudicato anche la menzione social, con il concept  "Una fetta, mille storie", pensato per raccontare l'universo Negroni e le scene quotidiane che collegano le persone al brand in un’unica rappresentazione, realizzato da Lara Macrini, Andrea Pancher e Matteo Paoli. 

 

"Ogni fetta è una stella", Aiello, Borsari, Fabris, Sozzini – Naba